Il ministero paga i debiti con le scuole bresciane

Sono arrivati i soldi per il pagamento dei supplenti all’istituto compensivo sud 1, uno dei bastioni della protesta contro i tagli alla scuola pubblica.

(red.) Il ministero dell’Istruzione comincia a pagare il debito nei confronti delle scuole bresciane: tra giovedì e venerdì sono arrivati i soldi per il pagamento dei supplenti all’istituto compensivo sud 1, uno dei bastioni della protesta dei genitori e degli insegnanti contro i tagli e per il finanziamento alla scuola pubblica.
Solo una settimana fa, come ricorda una nota di radio Onda d’Urto, il Coordinamento Sos scuola aveva occupato il Provveditorato per richiedere il pagamento del debito nei confronti degli istituti bresciani.
Salvatore Cinque, direttore amministrativo dell’istituto comprensivo sud 1, ha confermato il pagamento di di una parte dei soldi per il pagamento dei supplenti. L’Amministrazione comunale di Brescia ha anche deciso di ripristinare 380mila euro per il funzionamento amministrativo e didattico e 650 mila per il supporto all’autonomia scolastica dei bambini e ragazzini disabili.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.