Quantcast

Codacons sui vaccini: “Commissariare Regione e dimissioni della giunta”

(red.) La situazione di Armando, 99 anni, di Milano, che ancora ieri, domenica 28 marzo è in attesa di essere convocato per ricevere la dose di vaccinato per scongiurare il rischio di contrarre le forme più gravi dell’infezione da Covid-19.
La storia raccontata dal figlio, che denuncia l’impreparazione e negligenza degli operatori della Regione, che contattati al numero verde forniscono risposte inverosimili alle domande a loro posto, come per esempio “non abbiamo un database” alla domanda se si poteva verificare che il padre fosse in lista per il vaccino.

“Come il Sig. Armando purtroppo la stessa cosa sta accadendo per centinaia e migliaia di cittadini lombardi, over 80, pluripatologici, che ancora oggi devono attendere senza alcuna reale indicazione della data reale in cui saranno sottoposti a vaccinazione – denuncia il Codacons, a nome del Presidente Nazionale Marco Donzelli – storie di anziani, prigionieri nelle loro abitazioni, costretti ad isolarsi dagli affetti e dalle persone care in attesa di ricevere quello che è loro diritto.  Il fallimento della campagna vaccinale lombarda è raccontata anche da questi fatti, che devono farci tutti riflettere. Chiediamo a gran voce il commissariamento della sanità lombarda, e le dimissioni dell’attuale Giunta Regionale.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.