De Rosa (M5S): “Regione commissariata e con presidente fantasma”

(red.) “Qualcuno, da via Bellerio, deve aver dato al presidente di Regione Lombardia il permesso di tornare ad esprimersi. Dopo giorni di silenzio, il presidente-fantasma Attilio Fontana torna a far sentire la sua voce”, scrive in un comunicato Massimo De Rosa, capogruppo del M5S in consiglio regionale. “Sulla spartizione di poltrone in atto in Regione Lombardia il front-office della Lega ha parlato di un nuovo team e pieno di entusiasmo per affrontare i prossimi anni con nuova energia. Sostenere che Letizia Moratti rappresenti il nuovo è di per sé una contraddizione, viene però da chiedersi se fosse necessario attendere che il disastro assumesse dimensioni così catastrofiche prima di intervenire”.

“Da aprile il Movimento Cinque Stelle chiede un intervento del presidente”, continua De Rosa. “Fino a ieri Fontana e la sua maggioranza hanno pubblicamente difeso a spada tratta i protagonisti del fallimento che ha trasformato la Lombardia da locomotiva, a fanalino di coda d’Italia. Oggi ci troviamo con un partito, la Lega, che ha commissariato l’istituzione regionale arrivando a parlare a nome suo e con un presidente fantasma, esautorato di fatto. Non meritiamo tutto questo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.