Quantcast

Schianto a Vobarno, muore 66enne

La vittima è Gianfranco Sorsoli, di Botticino. All'origine dell'incidente, avvenuto prima dell'ingresso di una galleria sulla Sp 237, potrebbe esserci un sorpasso azzardato.

(red.) Potrebbe esserci un sorpasso azzardato all’origine del terribile schianto avvenuto attorno alle 23 di venerdì a Vobarno e che è costato la vita ad un 66enne di Botticino Mattina, Gianfranco Sorsoli, che viaggiava da solo su una Fiat Multipla, finita contro un muro mentre imboccava la prima galleria lungo la strada Provinciale 237, poco distante dallo svincolo per Pompegnino.
Secondo una prima ricostruzione della polizia stradale di Desenzano  intervenuta per i rilievi, pare che l’uomo, forse per evitare una grossa station wagon di colore grigio metallizzato che stava effettuando un sorpasso nell’altro senso di marcia, abbia sterzato bruscamente, finendo contro il manufatto.
A dare l’allarme altri automobilisti di passaggio: sul posto è arrivato il 118, ma i sanitari non hanno potuto fare nulla per strappare Sorsoli alla morte, sopraggiunta subito dopo lo schianto. Il corpo dell’uomo era incastrato tra le lamiere contorte dell´auto.
La polstrada ha avviato un’indagine per appurare l’esatta dinamica del sinistro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.