E’ morta l’83enne investita in via XXV Aprile

Alma Mason stava attraversando l'incrocio con via Basiletti quando è stata travolta da un Suv. Ricoverata alla Poliambulanza, ha cessato di vivere nel pomeriggio.

(red.) E’ deceduta per le gravi conseguenze riportate nell’investimento avvenuto nel primo pomeriggio di giovedì in via XXV Aprile a Brescia.
Vittima del tragico sinistro una signora 83enne residente in città, in via Inganni, a poca distanza dal luogo dell’incidente. Alma Mason, originaria di Bressanone, attorno al mezzogiorno, stava attraversando l’incrocio con via Basiletti quando è stata centrata in pieno da un Suv, condotto da un 46enne bresciano.
L’anziana è stata soccorsa dal personale del 118 e ricoverata alla Poliamabulanza in condizioni critiche. Nel pomeriggio è sopraggiunto il decesso.
Secondo la prima ricostruzione della polizia locale, intervenuta per i rilievi, la donna stava attraversando la carreggiata in un punto in cui non sono presenti strisce pedonali quando è stata travolta dal potente mezzo, un Bmw X5. Nonostante un delicato intervento chirurgico cui è stata sottoposta, per l’83enne non c’è stato nulla da fare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.