Sonico, è morto uno dei due centauri feriti

Filippo Zani, 24enne di Bagnolo San Vito, nel Mantovano, era rimasto coinvolto domenica pomeriggio in un incidente sulla Statale 42. La moto aveva preso fuoco.

(red.) Non ce l’ha fatta a sopravvivere alle gravissime ferite ed alle ustioni riportate a seguito del terribile incidente avvenuto nel pomeriggio di domenica a Sonico, nel Bresciano, lungo la Statale 42.
E’ spirato all’Ospedale di Esine, dove era ricoverato, Filippo Zani, 24enne di Bagnolo San Vito, in provincia di Mantova, coinvolto nel sinsitro avvenuto in Valcamonica.
Il giovane stava viaggiando, in sella ad una Ktm, quando l’amico che lo precedeva, un 26enne sempre del Mantovano, ha improvvisamente perso il controllo della sua Aprilia che è andata a sbattere contro un’auto in transito nella direzione opposto. Nello schianto la motocicletta si è incendiata e le fiamme hanno raggiunto ed avvolto anche l’amico che lo seguiva che, nel tentativo di evitare i due mezzi incidentati è caduto.
L’amico è stato trasferito al centro Grandi Ustionati di Parma, dove è ricoverato in gravi condizioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.