Quantcast

Il morto carbonizzato è un 28enne di Pralboino

Si chiama Adelso David Anteguera Galea la vittima del tragico incidente all'alba di venerdì sulla A21. Il giovane venezuelano è morto nell'incendio della sua auto.

Più informazioni su

(red.) E’ un giovane di 28 anni la vittima del drammatico incidente avvenuto all’alba di venerdì sulla autostrada A21 in territorio comunale di san Gervasio, Brescia.
Adelso David Anteguera Galea è rimasto ucciso dopo avere tamponato un camion, intrappolato nelle lamiere della Golf su cui viaggiava e che ha preso fuoco subito dopo l’impatto.
Una fine orribile per il ragazzo, di origine venezuelane e di professione operaio alla Sdm Srl di Alfianello, azienda che tratta la rottamazione di alluminio, e residente a Pralboino, nel Bresciano. Il ragazzo stava viaggiando in direzione sud, verso Cremona, probabilmente diretto verso casa.
Le cause dell’incidente sono ancora al vaglio, ma forse per la scarsa visibilità il 28enne non si è accorto del camion che procedeva lentamente sulla prima corsia e quando se lo è trovato davanti non ha potuto frenare, tamponandolo e finendo poi contro il guard rail, dopo una carambola.
La Golf si è incendiata e il camionista coinvolto nell’urto si è accostato non potendo però portare aiuto all’automobilista, intrappolato nell’auto che aveva preso fuoco.
Allertati i soccorsi,  quando i soccorritori sono giunti sul luogo dell’incidente per Adelso David era troppo tardi.
Nel frattempo, un secondo camion ha tamponato il primo, fortunatamente senza conseguenze pesanti.
Sul posto il 118, i vigili del fuoco, e la polizia stradale di Cremona. Fino alle 7,30 l’autostrada è stata chiusa all’altezza del luogo dell’incidente.
La salma di Adelso David Anteguera Galea è stata composta nella camera mortuaria dell’ospedale Civile di Brescia in attesa che venga effettuata l’autopsia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.