Quantcast

Scontro in via Oberdan, una vittima

Più informazioni su

ambulanza8.jpgCoinvolti tre amici. Il 37enne Stefano Spinoni di Urago Mella è spirato all'ospedale.

(red.) L'ennesimo incidente stradale ha funestato anche l'ultima domenica di dicembre a Brescia.
Stefano Spinoni, un muratore di 37 anni originario del quartiere di Urago Mella ma residente con moglie e figlioletta in via Civerchio al villaggio Ferrari, è infatti spirato prima di mezzogiorno di questa domenica in un letto del reparto di Rianiazione dell'ospedale Civile per le ferite riportate in un violento incidente stradale verificatosi la notte precedente in via Oberdan.
Erano circa le 4,45 quando una Honda Civic, sulla quale si trovavano tre amici, è uscita di strada per cause in corso d'accertamento da parte della Polizia municipale.
L'utilitaria stava percorrendo la Tangenziale Ovest e via Oberdan. Aveva superato il semaforo della caserma Papa e si trovava tra il ponte Crotte e la rotonda di via Risorgimento quando il conducente ha perso il controllo del veicolo.
La vettura ha prima effettuato un testa coda colpendo un panettone di cemento, poi s'è ribaltata ed è finita contro un palo della luce, terminando la sua corsa al centro della carreggiata.
I soccorritori del 118 sono arrivati sul posto dopo che alcuni altri automobilisti avevano lanciato l'allarme e hanno raccolto i tre occupanti del veiucolo.
I due più gravi erano M.N., un 28enne residente in via Zuccari che si trovava alla guida ed è stato ricoverato alla Poliambulanza, e il 37enne Spinoni che viaggiava sul sedile posteriore del passeggero ed è stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso del Civile.
C.M., un amico 30enne che vive a Concesio in via Kennedy e sedeva accanto al conducente, è stato ricoverato con ferite più leggere sempre nell'ospedale cittadino.
Purtroppo Spinoni non ce l'ha fatta a sopravvivere ed ha perso la vita in tarda mattinata nonostante le cure.
La cerimonia funebre è stata fissata per mercoledì 30 dicembre alle ore 10,30 nella parrocchiale di Urago Mella, poi la salma verrà tumulata nel cimitero di San Bartolomeo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.