Quantcast

Medicina del Lavoro: di cosa si occupa e quali sono le normative

Più informazioni su

    (red.) La medicina del lavoro non è solo una disciplina medica, è anche qualcosa con cui i datori di lavoro e gli imprenditori devono fare i conti ogni giorno. Spesso, si generano confusioni circa gli obiettivi, le competenze e le responsabilità della medicina del lavoro. Per questo, abbiamo pensato di fare chiarezza con questo approfondimento.

    Medicina del lavoro: obiettivo

    L’obiettivo principale della medicina del lavoro è quello di garantire la sicurezza e la salute di tutti i lavoratori sul posto di lavoro.

    Possiamo poi suddividere questo macro-obiettivo generico, in altri più specifici che fanno tutti parte delle responsabilità della medicina del lavoro:

    • l’obiettivo della medicina del lavoro è quella di valutare tutti i rischi connessi all’attività lavorativa;

    • l’obiettiva è anche quello di prevenire l’esposizione a tali rischi mettendo in atto una serie di protocolli di sicurezza

    • l’obiettivo della medicina del lavoro è anche quello di verificare l’idoneità al lavoro dei lavoratore nel tempo

    Medicina del lavoro: di cosa si occupa

    Come evidenziato dagli esperti di Soterikon.it, la sicurezza sui luoghi di lavoro è responsabilità del datore di lavoro che assume un medico del lavoro per valutare e prevenire tutti i tipi di rischio connessi alle attività svolta all’interno dell’impresa.

    Per perseguire gli obiettivi che abbiamo sopra citati, il medico del lavoro si occupa quindi di:

    • effettuare sopralluoghi nelle fabbriche, nei luoghi di lavoro e in tutte le sedi dell’azienda per valutare tutte i possibili fattori di rischio e redigere una relazione;

    • una volta valutati i rischi, il medico del lavoro elabora piani di prevenzione e sicurezza;

    • il medico del lavoro si occupa anche di verificare l’idoneità al lavoro dei dipendenti al momento dell’assunzione e anche periodicamente

    • effettuare visite mediche su richiesta del lavoratore per qualsiasi ragione correlata ai rischi professionali

    • si occupa anche di formazione e informazione relativa ai rischi e alle misure di prevenzione.

    Medicina del lavoro: le normative di riferimento

    Per quanto riguarda la medicina del lavoro, le sue competenze, responsabilità e gli obblighi da parte del datore di lavoro, la normativa di riferimento risale al 2008 con il Testo Unico della Sicurezza, ovvero il Decreto lEgislativo 81 del 09 aprile 2008. Questo ha sostituito tutta la normativa e i provvedimenti precedenti in materia di sicurezza sul lavoro.

    Oltre alle competenze della medicina del lavoro, la normativa indica anche quali sono i requisiti del medico del lavoro, e quando è obbligatorio nominarne uno.

    In particolare, il medico del lavoro deve essere in possesso di uno dei seguenti requisiti:

    • specializzazione in medicina del lavoro, o medicina preventiva dei lavoratori e psicotecnica, o in igiene e medicina preventiva,

    • docenza in medicina del lavoro o medicina preventiva

    • autorizzazione amministrativa.

    Infine, è obbligatorio per un’azienda nominare un medico del lavoro solo nel caso in cui le mansioni svolte comportano rischi per i lavoratori legati a rumore, vibrazioni, rischio chimico, movimentazione manuale di carichi, lavoro notturno, adibizione a videoterminale, esposizione ad agenti pericolosi.

    Conclusione

    Con questo breve approfondimento speriamo di aver fatto chiarezza su quali sono le competenze e le attività svolte dalle figure responsabili della sicurezza sul lavoro all’interno di una impresa.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.