Quantcast

Leno, riapre il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura

(red.) L’attività di ricovero presso il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura-SPDC di Leno è stata riattivata a partire da lunedì 21 giugno.
La ripresa dell’attività del SPDC è stata possibile, in anticipo rispetto alla precedente ipotesi del 1 luglio, perché si sono risolte le criticità di personale grazie anche alla disponibilità ricevuta da ASST Spedali Civili di Brescia con cui è stata sottoscritta una convenzione per turni di pronta disponibilità psichiatrica presso l’Unità Operativa di Psichiatria-UOP n. 24 di Leno e presso il Servizio di Pronto Soccorso dell’Ospedale di Manerbio.

 

L’attività di ricovero era stata temporaneamente sospesa il 1 aprile scorso a causa della carenza di personale medico nel Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze acuita dalle dimissioni, in febbraio e marzo, di tre specialisti. La scarsità di psichiatri è comune a tutte le strutture psichiatriche italiane tanto che ASST Garda ha espletato tre concorsi negli ultimi anni (dicembre 2018, febbraio 2020, febbraio 2021), l’ultimo dei quali ha consentito il reclutamento di nuovo personale che ha permesso la ripresa del servizio.

Con la riattivazione del SPDC, il Centro Psico Sociale-CPS di Leno torna agli orari consueti di attività. Durante la temporanea sospensione dell’attività del SPDC, il CPS aveva potenziato la propria offerta di prestazioni con ampliamento dell’orario per garantire adeguata risposta alle necessità clinico-assistenziali dei cittadini della Bassa Bresciana, territorio di competenza della UOP n. 24.

 

“È grazie alla disponibilità e all’impegno del personale del Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze – dichiara il Direttore Generale Carmelo Scarcella – che abbiamo potuto superare questo momento di difficoltà. Con la ripresa dei ricoveri in SPDC a Leno, ASST Garda conferma l’impegno preso con i cittadini della Bassa Bresciana per garantire un servizio indispensabile nell’ambito della cura della salute mentale.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.