Quantcast

Fatebenefratelli di Brescia, sei seminari per la “Settimana del Cervello”

Più informazioni su

(red.) L’IRCCS Fatebenefratelli di Brescia aderisce alla Settimana del Cervello (Brain Awareness Weekdal 15 al 21 marzo online), un’iniziativa a livello mondiale che coinvolge enti di ricerca ed università per promuovere la conoscenza nell’ambito della ricerca sul cervello e le sue patologie, con un’innovativa proposta di contenuti multimediali prodotti dai ricercatori e ricercatrice delle diverse Unità Operative alla scoperta del cervello umano per raccontarne le patologie psichiatriche e le demenze.

Inoltre, con 4 filmati aggiuntivi si mostreranno le attività svolte all’interno della struttura, centro leader nella ricerca e cura delle malattie psichiatriche e della malattia di Alzheimer.  Presso il laboratorio di neurofisiologia, ad esempio, avviene la raccolta dati nelle ricerche neurofisiologiche, volte a sviluppare nuovi marcatori diagnostici e nuovi trattamenti non-farmacologici nell’ambito delle demenze, come l’applicazione della stimolazione magnetica transcranica (TMS), una tecnica di stimolazione cerebrale non-invasiva e indolore che potrebbe essere usata per il trattamento dell’Alzheimer.

Per l’occasione sul sito è stata creata una sezione specifica (consultabile al link https://www.fatebenefratelli.it/brain-awareness-week) dove è possibile accedere ai 6 seminari in programma, che spaziano dal disturbo borderline di personalità agli effetti della depressione materna, e dai metodi diagnostici alle attuali possibilità di trattamento nelle demenze.

I diversi filmati proposti illustreranno come si può misurare la capacità del cervello di rispondere alla stimolazione, attraverso la combinazione della TMS con l’elettroencefalogramma o altri indici fisiologici, e come si svolge la valutazione delle funzioni cognitive, che viene utilizzata sia in ambito di ricerca sia in ambito clinico, come primo passaggio per la diagnosi sullo stato cognitivo dell’individuo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.