Covid, nessun nuovo caso in 28 comuni bresciani

Non accadeva da settimane. Il dato è di venerdì 4 febbraio. Il 40% dei casi in meno rispetto a quelli conteggiati sette giorni prima.

(red.) Che la pandemia sia in (lieve) frenata lo dimostrano i dati registrati nell’ultima settimana nel Bresciano che rilevano il 40% dei casi in meno rispetto a quelli conteggiati sette giorni prima. L’incidenza è di 1.155 casi ogni
100mila abitanti: a metà gennaio era di 3mila.
Venerdì 4 febbraio in 28 Comuni bresciani non si sono registrati nuovi contagi. Un segno incoraggiante dopo che il virus era riuscito a “penetrare” in tutti i 205 comuni del Bresciano, compresa Magasa, fino ad allora baluardo “Covid free” da quasi due anni.

A livello nazionale il monitoraggio settimanale di Iss e Ministero della
Salute conferma il rallentamento dell’epidemia in Italia: sceso l’indice di trasmissibilità Rt (0,93) l’incidenza (1.362 casi per100mila abitanti) e i ricoveri.
Potrebbe davvero trattarsi, è questo l’augurio, di quella “nuova fase” di cui ha parlato il ministro della Salute Roberto Speranza, illustrando il nuovo Dpcm appena licenziato dal Consiglio del ministri.
Ma resta l’invito alla prudenza: la svolta non è vicina, resta alta l’attenzione alle misure di prevenzione e contenimento e per un allentamento delle restrizioni i tempi non sarebbero ancora maturi.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.