Quantcast

In Lombardia 121 vittime e 32.677 nuovi casi, 4.187 sono bresciani

In Italia sono stati 179.106 i contagiati dal Covid-19 con 373 decessi. I positivi sembrano in diminuzione, anche se ancora in numero molto elevato. Scende il tasso di positività.

Più informazioni su

(red.) Venerdì 21 gennaio 2022 i tamponi effettuati per il Covid in Lombardia sono stati 202.298 rispetto ai precedenti 153.143 e hanno evidenziato 32.677 nuovi positivi (erano 33.676). Il tasso di positività è 16,1% (era il 21,9%). I decessi sono stati 121 (erano 131 il giorno prima) e il totale dei morti ufficiali per Covid dall’inizio della pandemia nella nostra regione arriva a quota 36.378. I ricoverati in terapia intensiva sono  276 (+5), i ricoverati Covid in altri reparti sono 3.503 (-216).
Venerdì nel Bresciano i nuovi casi sono stati 4.187. Giovedì erano 5.353, mercoledì 5.876, martedì 5.699, lunedì 1.577, domenica 3.982, sabato 4.328. E’ aumentato, nell’ultima settimana, il numero di ricoveri di pazienti positivi Covid all’Ospedale Civile: venerdì sono 260 i pazienti ricoverati, di cui 17 in terapia intensiva. In crescita anche l’afflusso di pazienti Covid al Pronto Soccorso (47 nella giornata di giovedì), stabili gli accessi di pazienti non Covid (103 pazienti).

In Italia sono stati 179.106 i nuovi casi di Covid-19 registrati venerdì 21 gennaio (giovedì erano 188.797). Sono state segnalate 373 vittime (giovedì 385). Sono 1.117.553 i tamponi molecolari e antigenici effettuati nelle ultime 24 ore (contro 1.110.266), e il tasso di positività è al 16%, dal 17% precedente. I pazienti in terapia intensiva sono 1.707 (+9).

I nuovi casi lombardi suddivisi per provincia:
Milano: 9.941 di cui 3.772 a Milano città;
Bergamo: 4.026;
Brescia: 4.187;
Como: 1.712;
Cremona: 1.252;
Lecco: 791;
Lodi: 693;
Mantova: 1.542;
Monza e Brianza: 2.635;
Pavia: 1.837;
Sondrio: 540;
Varese: 2.629.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.