Quantcast

Covid, Brescia si trova nel picco del contagio

Lo dice l'analisi sulle differenze settimanali della curva dell'incidenza dei positivi totali al Covid-19 nelle 107 province italiane, effettuata del matematico Giovanni Sebastiani del Cnr.

(red.) Secondo le analisi sulle differenze settimanali della curva dell’incidenza dei positivi totali al Covid-19 nelle 107 province italiane, effettuate del matematico Giovanni Sebastiani dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo “M.Piconè” del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr), l’epidemia segue andamenti diversi a seconda delle province
Per esempio 7 province (tra cui Brescia e Como in Lombardia) sono al picco, mentre altre 28 (tra cui Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Monza e Brianza, Pavia, Varese) lo hanno già raggiunto. Invece in 40 province si registra una crescita frenata, in altre 13 la crescita è ancora di tipo lineare e in 19 si è notato un brusco e grande aumento dell’incidenza (qui sono principalmente coinvolte 3 regioni: Liguria, Marche e Puglia).
Le province che hanno raggiunto il picco sono principalmente in Toscana e in Umbria, mentre Lombardia e Abruzzo sono attualmente al picco. Sebastiani rileva che “queste regioni sono 4 delle 7 dove nelle ultime settimane del 2021 c’è stata una crescita esponenziale, con tempi ridotti di raddoppio degli incrementi, probabilmente a causa della diffusione della variante Omicron”.
Hanno già raggiunto il picco: Chieti, Catanzaro, Vibo Valentia, Rimini, Viterbo, Bergamo, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Monza e Brianza, Pavia, Varese, Verbano-Cusio-Ossola, Sassari, Caltanissetta, Enna, Messina, Trapani, Firenze, Lucca, Massa Carrara, Pisa, Pistoia, Prato, Siena, Perugia, Terni.
Sono attualmente al picco: Pescara, Potenza, Roma, Brescia, Como, Ragusa, Arezzo
Sono in crescita frenata: L’Aquila, Teramo, Matera, Crotone, Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Modena, Parma, Ravenna, Reggio Emilia, Pordenone, Trieste, Frosinone, Latina, Rieti, Mantova, Sondrio, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Novara, Torino, Vercelli, Cagliari, Nuoro, Agrigento, Catania, Palermo, Siracusa, Grosseto, Livorno, Trento, Aosta, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona
Sono in crescita lineare: Bolzano, Cosenza, Reggio Calabria, Benevento, Caserta, Salerno, Gorizia, Udine, Campobasso, Isernia, Oristano, Belluno, Vicenza
Crescita in brusco e grande aumento: Avellino, Napoli, Piacenza, Genova, Imperia, La Spezia, Savona, Ancona, Ascoli Piceno, Fermo, Macerata, Pesaro e Urbino, Bari, Barletta-Andria-Trani, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto, Sud Sardegna

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.