Quantcast

Green Pass, ok dal Cts: sarà valido 12 mesi

Parere positivo del Comitato tecnico scientifico alla proroga della durata del passaporto sanitario. Con le nuove indicazioni a partire dall'1 settembre.

(red.) Via libera dal Comitato tecnico scientifico alla proroga del Green Pass fino a 12 messi di validità.
Il passaporto sanitario avrà, infatti, una validità di un anno, e non di 9 mesi, come inizialmente previsto. Il prolungamento interesserà sia le persone guarite dal Covid sia quelle vaccinate.

Nel bresciano sono circa 5600 persone che, per motivi diversi, non possono vaccinarsi: coloro che hanno avuto una reazione allergica, chi ha contratto il Covid dopo la prima dose e chi, invece, a causa di patologie, non può sottoporsi alla somministrazione.
Il certificato verde, in vigore dal 6 agosto per una serie di attività (come per esempio sedersi nei ristoranti e nei bar al chiuso, accedere a spettacoli e musei), dal1 settembre verrà richiesto anche per utilizzare alcuni mezzi del trasporto pubblico e nell’ambito scolastico. Questo è quanto stabilito nel decreto firmato dal Governo lo scorso 6 agosto.

In particolare, la certificazione verde sarà obbligatoria per salire su aerei, navi e traghetti per il trasporto interregionale, escluse le imbarcazioni che si muovono da una parte all’altra dello Stretto di Messina.

green pass

Inoltre, il pass sarà richiesto per viaggiare sui treni Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità (sono dunque esclusi i treni regionali), nonché sugli autobus che collegano due o più regioni. Infine, la certificazione verde sarà necessaria per gli autobus utilizzate per il noleggio con conducente. La mascherina è sempre obbligatoria.

Niente green pass obbligatorio, invece, sul trasporto pubblico locale, sia nelle regioni in zona bianca sia in zona gialla. Il Governo e Comitato tecnico scientifico hanno stabilito chela capienza massima di autobus e treni locali sarà pari all’80% del totale dei posti disponibili. E’ sempre obbligatoria la mascherina.
I taxi e le auto blu (i noleggi con conducente) sono considerati traporti locali e quindi non servirà esibire il certificato europeo per salire a bordo.

Dal primo settembre il Green pass sarà obbligatorio per “tutto il personale scolastico del sistema nazionale di istruzione e universitario, nonché gli studenti universitari”, sempre che seguano le lezioni in presenza. Sono quindi esclusi dall’obbligatorietà di Green pass tutti gli studenti minorenni. In più, la certificazione sarà necessaria per gli allievi delle “istituzioni di alta formazione musicale e coreutica, nonché per le attività delle altre istituzioni di alta formazione collegate all’università”.

Per quanto riguarda il capitolo esenzioni, il decreto del 6 agosto 2021 prevede che fino al 30 settembre chi ha fatto due dosi del vaccino italiano Reithera sia esentato dall’obbligo di avere con sé il Green pass.
Invece, chi ha fatto una sola dose del siero italiano deve fare il richiamo con un vaccino riconosciuto, per ottenere così la certificazione verde. Ai vaccinati Reithera viene quindi rilasciato un certificato di esenzione temporanea alla vaccinazione anti Covid-19, in formato cartaceo o digitale, per permettere l’accesso ai servizi e attività per cui è previsto l’obbligo di Green pass.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.