Quantcast

Sanitari no vax, alla Poliambulanza sospesi 21 dipendenti su 2045

La clinica spiega: "La quasi totalità degli operatori sanitari del nostro ospedale ha risposto positivamente alla campagna".

(red.)  Sono pochissimi i dipendenti di Poliambulanza Brescia – ad oggi 21 su 2045 – sospesi con il congelamento dello stipendio a seguito della lettera inviata da ATS per non avere assolto all’obbligo vaccinale previsto dal decreto legge 44 del 01/04/2021.

 

Sono numeri estremamente bassi, si legge in una nota della struttura, segnale che la quasi totalità degli operatori sanitari del nostro ospedale ha risposto positivamente alla campagna di profilassi contro il virus, garantendo la massima sicurezza a chi si rivolge al nostro ospedale per qualsiasi tipo di trattamento, intervento chirurgico o necessità diagnostiche. Alla luce di questi dati riteniamo che Poliambulanza si confermi presidio sicuro che mette al primo posto la cura e la tutela dei pazienti e dei loro familiari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.