Quantcast

Covid, 50% degli italiani vaccinati: attesa per il Green pass

(red.) Aumentano i contagi, la curva è in salita, “spinta” dalla contagiosità della variante Delta, ma cresce, nel bresciano, il numero dei Comuni “Covid free”, ovvero nel quali non si registrano nuovi casi da almeno 28 giorni.

Ad aggiungersi alla lista sono, questa settimana, sono : Capriano del Colle e Provaglio Valsabbia, Berlingo, Erbusco e Provaglio d’Iseo.
Tuttavia, vanno registrati anche i comuni che, dopo un periodo senza nuovi contagi, sono tornati a registrare nuovi positivi: Gianico, Puegnago, Sellero, Villa Carcina e Poncarale.

Il bollettino emesso da Regione Lombardia indica 208 i nuovi casi di positivi al coronavirus nelle ultime 24 ore a fronte di 11.621 tamponi effettuati con un tasso di positività dell’1,7%. I ricoverati In terapia intensiva sono 30 (-1) mente quelli nei reparti ordinari sono 138 (+3). Un paziente è deceduto (totale complessivo: 33.810). A Brescia i nuovi positivi sono 9.

Intanto l’Italia ha superato la soglia del 50% dei vaccinati contro il Covid: più di un italiano su due (il 50,57% della popolazione over 12) ha completato dunque il ciclo, a quanto emerge dal report del governo. Su un totale di 61.777.255 somministrazioni sono 27.311.228 le persone che hanno effettuato entrambe le dosi. Sono invece 66.310.986 le dosi consegnate alle Regioni, con una percentuale di somministrazioni pari al 93.2%.

In Lombardia, secondo le previsioni del Pirellone, si dovrebbe raggiungere l’immunità di gregge a breve, entro un paio di giorni, quando la copertura vaccinale avrà raggiunto il70%.

Sui vaccini non sono ammissibili ambiguità da parte di nessuna forza politica. Dalla campagna di vaccinazione dipende la ripartenza e il futuro del Paese” ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza, intervenendo sulla polemica che ha riguardato le dichiarazioni di alcuni politici sulla non necessità di vaccinare contro il Covid gli under 40.

La cabina di regia con il premier Mario Draghi e le forze di maggioranza per discutere del cambio dei parametri per i colori delle regioni e della possibile estensione dell’obbligo del Green pass per luoghi come – tra gli altri – stadi, piscine, palestre, concerti, dovrebbe tenersi mercoledì mattina e, sempre nella stessa giornata, potrebbe tenersi un Consiglio dei ministri. “Dopo le indicazioni del Cts la politica deciderà e credo che si andrà verso la concessione del Green pass solo dopo la doppia dose di vaccino” ha chiarito il sottosegretario alla Salute Andrea Costa.

vaccino coronavirus Covid

“Dopo le indicazioni del Cts la politica deciderà e credo che si andrà verso la concessione del Green pass solo dopo la doppia dose di vaccino”, aveva detto. Secondo Costa, questi i temi che saranno saranno affrontati nel corso della cabina di regia: “La revisione dei parametri che portano alle zone ‘a colori’, dando maggior peso ai ricoveri e meno ai contagi; l’estensione dell’uso del Green pass, non seguendo il tanto decantato modello francese, ma – precisa – come già viene usato in Italia, ampliando magari il suo uso agli eventi pubblici dove dobbiamo garantire la sicurezza delle persone; infine, il rilascio del Green pass dopo il richiamo e non più dopo 15 giorni dalla prima dose di vaccino”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.