Quantcast

Brescia, 5 “Vax day” per docenti e operatori della scuola

Dal 17 al 21 luglio vaccinazioni senza prenotazione per insegnanti e collaboratori scolastici a Brescia, Chiari e Lonato.

(red.) Si rafforza la campagna vaccinale a Brescia e provincia. Dopo l’accordo siglato tra regione Lombardia e farmacie aderenti a Federfarma per la somministrazione del vaccino agli over 60 attraverso personale appositamente formato (al momento in tre esercizi tra città e provincia), sono stati organizzati 5 V-Day per il personale scolastico non ancora vaccinato.

Una scelta che, come ha rimarcato la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, è finalizzata a “permettere un ritorno sicuro alla didattica a settembre. E a noi questo tema è particolarmente caro”. La Direzione Generale Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione e Semplificazione di Regione Lombardia ha informato i dirigenti scolastici lombardi della della possibilità di vaccinare senza prenotazione tutto il personale scolastico ancora non vaccinato.

“E’ un’occasione importante”, ha evidenziato l’assessore regionale all’Istruzione Fabrizio Sala, “e mi auguro che i 44 mila che mancano ancora all’appello sfruttino questa “finestra” finalizzata ad ottenere la massima copertura possibile in vista della riapertura delle scuole a settembre”. Attualmente, in Lombardia, l’80% dei dipendenti scolastici, tra docenti e non docenti, risulta vaccinata (tra prima e seconda dose).

Nel bresciano, dal 17 al 21 luglio tutti gli operatori scolastici potranno accedere al vaccino  in tre sedi: al centro fiera di via Caprera a Brescia (orario 10-18), al centro di via Santissima Trinità a Chiari (10-16) e al centro di via Marchesino a Lonato (10-16). Basterà presentarsi con la tessera sanitaria e la carta d’identità e poi compilare l’autocertificazione. Verrà somministrato a tutti il vaccino Moderna, con richiamo a 40 giorni dalla prima dose.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.