Quantcast

La variante Delta è al 50% nel Bresciano

Su 52 tamponi analizzati nel nostri territorio, 25 hanno rilevato la Delta. E la campagna di vaccinazione prosegue.

Più informazioni su

(red.) La variante Delta del virus Sars Covid 2 galoppa veloce, in Italia e nel bresciano. Nel bollettino di venerdì 9 luglio emerge che la variante Delta sta diventando preponderante anche in Lombardia: nei primi sette giorni di luglio sono stati segnalati casi Alpha al 24 per cento e Delta al 45.
Su 52 tamponi analizzati nel nostri territorio, 25 hanno rilevato la Delta.

Il bollettino di venerdì 9 luglio rilasciato dal ministero della Salute dà conto di 1.390 contagiati, 1.434 guariti e 25 morti su 196.922 tamponi analizzati, con il tasso di positività che è stato rilevato allo 0,7 per cento (-0,1 rispetto a giovedì).
Per questo viene sottolineata l’importanza della vaccinazione, che copre anche le varianti. A Brescia manca ancora all’appello il 10% degli over 60 e sono stati programmati 19 nuovi Vax day per raggiungere il più possibile i restanti 50mila anziani ancora non vaccinati.

Regione Lombardia, in una nota, sottolinea che “è confermato che nell’88% dei casi i contagiati sono persone non vaccinate, una media che crolla al 6% tra coloro che, invece, hanno completato il ciclo vaccinale, con tutte le varianti che rispondono in modo percentualmente simile alla copertura vaccinale. Copertura che, nei casi di contagio, evita comunque l’evolversi della malattia in forme gravi”.

 

 

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.