Quantcast

Coronavirus e tracciabilità, i tamponi rapidi anche nei supermercati

Sono comparsi anche nel bresciano, ma gli esperti sconsigliano l'uso. E non sono validi per il green pass.

(red.) Sono presenti da tempo in diverse parti d’Europa e nelle ore precedenti a venerdì 28 maggio i tamponi antigenici rapidi fai da te sono arrivati anche in alcuni supermercati del bresciano. Ne dà notizia Bresciaoggi sottolineando come questi prodotti, al prezzo che varia dai 5 agli 8 euro, siano presenti nelle Coop, al Bennet di via Genova e alla parafarmacia Conad di piazza Vittoria. Il funzionamento è sempre il consueto: bisogna inserire il tampone nel naso e nell’arco di un quarto d’ora si avrà il risultato.

Ma gli esperti sconsigliano l’autodiagnosi e chiedono che sia meglio che i cittadini si rivolgano sempre alle strutture sanitarie, in farmacia e ai medici di base e pediatri. Il problema riguarda soprattutto il tracciamento, visto che una persona che sceglie di sottoporsi all’auto-tampone potrebbe risultare positivo al Covid-19, ma non comunicarlo. E in ogni caso il tampone autodiagnostico non può essere utilizzato per ottenere il green pass. Questo può essere rilasciato solo dalle strutture autorizzate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.