Quantcast

Coronavirus a Brescia, incidenza in 7 giorni in calo. Vicina la zona bianca

Attualmente si contano 68 nuovi casi ogni 100 mila abitanti. Per essere ancora meglio, andare sotto 50.

(red.) Ogni giorno e settimana che passa, per fortuna, i dati del contagio da nuovo coronavirus non solo in generale in Italia, ma anche in Lombardia e nella nostra provincia di Brescia, continuano a essere soddisfacenti. Ieri, domenica 16 maggio, il dato più positivo a livello nazionale è che per la prima volta da sette mesi il numero dei decessi è stato sotto quota 100. E comunque purtroppo tra quelli ci sono anche tre bresciani, seppure le Ats di Brescia e della Valcamonica, come ogni domenica, non comunicano in modo preciso i Comuni e le età.

Un altro dato ancora più positivo per il bresciano, come riporta il Giornale di Brescia, è che l’incidenza settimanale dei nuovi casi si sta riducendo. Attualmente siamo a 68 ogni 100 mila abitanti, mentre la settimana precedente era di 98, in ulteriore calo rispetto ai sette giorni prima. E il numero da segnarsi è il 50, al di sotto del quale si può riprendere il tracciamento dei contagi e che vuol dire zona bianca. Da una parte il rispetto delle misure sanitarie in un periodo di riaperture, oltre alla campagna di vaccinazione, stanno certamente influendo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.