Quantcast

Coronavirus a Brescia, altri 6 morti. Partono i test salivari molecolari

Da domani nella scuola elementare di Travagliato al via la sperimentazione appoggiata dalla Poliambulanza.

(red.) Sul fronte del contagio da Covid-19, la cui curva è ormai calo costante da settimane anche in provincia di Brescia, purtroppo però si registrano altre sei vittime segnalate ieri, mercoledì 12 maggio, anche se riconducibili ai giorni precedenti. Due di queste sono della Valcamonica, mentre nel territorio dell’Ats di Brescia ci sono un 66enne di Carpenedolo, un 86enne di Rezzato, una 83enne di Brescia e un 86enne di Desenzano. Un dato, invece, positivo riguarda il fatto che l’incidenza settimanale dei nuovi casi è in continuo calo, al momento a 89 ogni 100 mila abitanti.

Intanto, a partire da domani, venerdì 14 maggio, inizierà la sperimentazione anche nel bresciano dei test salivari molecolari all’interno di alcune scuole e del valore di tamponi che possono determinare casi positivi o negativi al contagio. Ad occuparsene è la clinica Poliambulanza e si partirà da Travagliato con 100 bambini di cinque classi della scuola elementare.

“Se ne venisse confermata l’efficacia, si potrebbe adottare per lo screening di massa. La rapidità, la facilità di esecuzione e la sicurezza lo rendono idoneo in tutti i contesti” dice Angelo Meloni direttore medico di presidio e responsabile del Laboratorio Analisi della Fondazione. Il test viene eseguito attraverso una piccola spugnetta che il paziente tiene in bocca per un minuto, imbevendola di saliva.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.