Quantcast

I contagi diminuiscono, ma ci sono ancora troppe vittime

Sono stati 10.176 i nuovi casi di coronavirus in Italia, 1.584 nella nostra regione e 169 nel Bresciano. Ma i decessi sono stati 224 a livello nazionale e 43 in Lombardia. Zero però nel Bresciano. Tasso di positività al 3%.

Più informazioni su

(red.) Sabato 8 maggio sono stati 1.584 i nuovi casi di coronavirus nella nostra regione (venerdì erano 1.759), con 52.497 tamponi effettuati (erano 51.195). Il tasso di positività è sceso al 3% (era al 3,4%). I decessi sono però aumentati a quota 43 (erano 25) e portano il totale dei morti ufficialmente per Covid nella nostra regione a 33.149. I malati in terapia intensiva sono 490 (-1), mentre le persone ricoverate in reparti non intensivi sono 2.850 (-118).

A Brescia il dato dei nuovi contagi di sabato è sceso a quota 169, dopo i 224 di venerdì, i 206 di giovedì, i 223 di mercoledì, i 124 di martedì, i 64 di lunedì, i 203 di domenica. Ma il fatto che conforta è, per la prima volta dopo mesi, l’assenza di morti: nessuna vittima da Covid nelle ultime 24 ore né in città né in provincia. Non succedeva dal 3 novembre 2020. Il dato è in controtendenza rispetto al resto del Paese, dove i decessi sono risaliti.

Sono stati 10.176 i nuovi casi di coronavirus in Italia segnalati nella giornata di sabato 8 maggio, contro i 10.554 di venerdì. I tamponi molecolari e antigenici effettuati sono stati 338.436 (venerdì 328.612). Il tasso di positività è quindi diminuito al 3% (era 3,2%). E’ in leggero aumento il numero delle vittime, 224 (venerdì 207), portando il totale dei morti ufficiali per Covid in Italia all’inizio della pandemia a 122.694.

I nuovi casi per provincia:
Milano: 424;
Bergamo: 157;
Brescia: 169 (venerdì erano 224);
Como: 1115;
Cremona: 49;
Lecco: 44;
Lodi: 56;
Mantova: 85;
Monza e Brianza: 164;
Pavia: 90;
Sondrio: 29;
Varese: 169.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.