Quantcast

Lotta al Covid, premio lombardo agli specializzandi: 217 mila euro a Brescia

Parte di 1,5 milioni di euro per un protocollo tra il Pirellone e sette università per la prima ondata della pandemia.

(red.) All’università degli Studi di Brescia arriveranno 217 mila euro dalla Regione Lombardia come premio rivolto agli specializzandi in Medicina che sono stati in prima linea nella battaglia contro il Covid-19 durante la prima ondata, tra febbraio e aprile del 2020.

Il riconoscimento fa parte di un importo di 1,5 milioni di euro stabilito dal Pirellone in un protocollo d’intesa con le università lombarde che contemplano le facoltà di Medicina. Risorse, quindi, per potenziare l’assistenza sanitaria. Una fetta, come detto, interessa anche Brescia con 432 specializzandi, ma l’ateneo bresciano sta valutando anche la possibilità di un premio per quelli che hanno lavorato nei reparti non Covid.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.