Quantcast

Vaccino anti-Covid, Ema dà il via libera a J&J. Aifa: meglio per gli over 60

Immediata la distribuzione delle 184 mila dosi da Pratica di Mare verso tutte le regioni italiane che sono in attesa.

(red.) La decisione sull’uso di Johnson&Johnson, il vaccino monodose i cui prodotti sono rimasti bloccati a livello europeo a causa di alcuni casi di trombosi negli Stati Uniti, era attesa e ieri, martedì 20 aprile, è arrivata. L’Agenzia Europea del Farmaco (Ema) ha dato il via libera all’utilizzo, anche se ha confermato i legami con i possibili casi di trombosi e l’uso di questo prodotto vaccinale. Ma allo stesso tempo, come è emerso, “i benefici sono maggiori rispetto ai rischi“.

Quindi, in Italia partirà subito la distribuzione delle 184 mila dosi da Pratica di Mare, dove erano arrivate, verso tutte le regioni. Ma su questo fronte, esattamente come con AstraZeneca, l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) e il Ministero della Salute vorrebbero consigliarlo soprattutto per gli over 60. Nel frattempo, sbloccata quindi la situazione per il vaccino J&J, il commissario straordinario all’emergenza Francesco Figliuolo ha fissato dei limiti a livello regionale per quanto riguarda le dosi da poter somministrare e parlando, per quanto riguarda la nostra Lombardia, di 51 mila vaccinazioni al giorno e, dati delle dosi alle mani, al momento non si potrebbe andare oltre le 315 mila al giorno a livello nazionale.

Nel frattempo stasera, mercoledì 21 aprile, sono attese in Italia altre un milione e mezzo di dosi da Pfizer e 430 mila da AstraZeneca. In ogni caso, dall’Unione Europea per voce del commissario al Mercato interno Thierry Breton si continua a parlare di un obiettivo di vaccinare due terzi degli adulti entro metà luglio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.