Quantcast

Vaccino anti-Covid, all’hub in Fiera in tre giorni superate le 4 mila dosi

Ieri il punto della situazione anche con il sindaco Del Bono in visita. Ma causa dosi, struttura a mezzo servizio.

(red.) In provincia di Brescia, così come in tutta la Lombardia, procede la campagna di vaccinazione anti-Covid che in questo periodo di metà aprile sta riguardando la fascia dai 70 ai 79 anni. E un aspetto positivo riguarda anche il fatto che una piccolissima percentuale, intorno al 4%, abbia deciso di non presentarsi o di non farsi somministrare il vaccino AstraZeneca dopo, però essersi prenotati alla campagna. Per questo motivo, questi dovranno andare per il momento in coda alla lista. In base ai numeri forniti dalla stessa Lombardia sulla base delle indicazioni delle varie aziende sanitarie, mercoledì 14 aprile negli hub dell’Ats di Brescia sono state vaccinate 3.421 persone e quasi 1.000 in Valcamonica.

Oltre alla somministrazione, va avanti anche la campagna di prenotazione che in questo momento sta riguardando proprio gli over 70 e di cui hanno dato l’adesione al momento 614 mila persone e di cui 63 mila bresciane. Altre notizie positive in questo senso arrivano dalle forniture di vaccini, con dosi pronte da Pfizer e AstraZeneca le cui consegne in Lombardia sono attese anche la prossima settimana come da calendario. E la situazione nel bresciano?

Ieri, giovedì 15 aprile, in visita all’hub al Brixia Forum sono giunti anche il sindaco Emilio Del Bono, l’assessore Valter Muchetti e la consigliera delegata alla Salute Donatella Albini. A riceverli sono stati il direttore generale degli Spedali Civili Massimo Lombardo e quello sanitario Annamaria Indelicato. La situazione vede a mercoledì 14, nei primi tre giorni di campagna, 3.400 vaccinati, mentre solo 17 si sono rifiutati. Attualmente si viaggia ancora a mezzo servizio e per la fascia 75-79 anni a causa della carenza di dosi, ma l’hub è pronto ad allestire fino a 48 linee vaccinali e a 12 mila somministrazioni al giorno. Il vaccino più usato in questo periodo, visto che si parla di over 70, è AstraZeneca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.