Quantcast

Diminuisce la positività, ma aumentano le vittime: 627 in Italia

Il rapporto tra nuovi positivi e tamponi è al 4% a livello nazionale e al 5,4% nella nostra regione, dove però si contano ancora 109 decessi. Brescia a 298 contagiati.

Più informazioni su

(red.) Mercoledì 7 aprile sono stati 2.569 i nuovi casi di coronavirus nella nostra regione (martedì erano 841), con 46.718 tamponi effettuati (erano 10.467). Il tasso di positività è quindi disceso al 5,4% (era all’8%). I decessi sono purtroppo aumentati a 109 (erano 53) e portano il totale dei morti ufficialmente per Covid nella nostra regione a 31.373. I malati in terapia intensiva sono 834 (-11), mentre le persone ricoverate in reparti non intensivi sono 6.595 (-48).

Sono risaliti i tamponi effettuati, dopo il ribasso del periodo pasquale, quindi torna significativo anche il dato dei nuovi contagi nella nostra provincia con 298 nuovi casi contro i 91 di martedì, i 220 di lunedì, i 655 di domenica, i 547 di sabato, i 656 di venerdì e i 613 di giovedì scorso. Resta confermata la riduzione del numero di ricoveri di pazienti con coronavirus agli Spedali Civili di Brescia. Nella giornata di martedì erano, infatti, 422 i posti letto occupati. mercoledì, invece, sono 419 i pazienti ricoverati, di cui 44 in terapia intensiva.

A livello nazionale sono stati 113.708 i nuovi casi di coronavirus registrati mercoledì 7 aprile, mentre martedì erano 7.767. Aumenta ancora il numero dei decessi: 627 (erano 421).  Torna a livelli normali la quantità di tamponi effettuati: sono stati 339.939 (erano 112.962) e il tasso di positività è al 4% (il giorno prima 6,8%). Le vittime ufficiali di coronavirus in Italia dall’inizio della pandemia sono state complessivamente 112.374.

I nuovi casi lombardi divisi per provincia:
Milano: 808 di cui 307 a Milano città;
Bergamo: 107;
Brescia: 298 (91);
Como: 227;
Cremona: 90;
Lecco: 44;
Lodi: 43;
Mantova: 82;
Monza e Brianza: 160;
Pavia: 85;
Sondrio: 45;
Varese: 540.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.