Quantcast

Prenotazione vaccino con Poste, 20 mila bresciani aderiscono nel primo giorno

Oltre 192 mila i lombardi che hanno aderito al debutto. Per la fascia d'età 75-79 anni avanti fino al 12 aprile.

(red.) Sono stati 192.114 i cittadini lombardi legati alla fascia d’età dai 75 ai 79 anni che nella giornata di ieri, venerdì 2 aprile, con il nuovo sistema di prenotazione di Poste italiane hanno aderito per fissare un appuntamento della campagna di vaccinazione. In particolare, sono stati 177.313 quelli che hanno deciso di prenotare attraverso il sito internet https://prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/, 11.551 quelli che hanno contattato il call center, 1.647 tramite i portalettere e 1.603 usando la propria tessera sanitaria agli sportelli Postamat.

E nella platea degli oltre 192 mila che sono riusciti subito a ottenere l’appuntamento per i prossimi giorni ci sono anche circa 20 mila bresciani. Sono numeri importanti che segnano come il debutto del nuovo sistema di prenotazione sia andato a gonfie vele, tanto da gestire in Lombardia 100 mila prenotazioni nell’arco di tre ore.

L’adesione, attraverso i vari canali e sempre per la fascia d’età 75-79 anni prosegue fino al 12 aprile, primo giorno in cui inizierà la vera e propria campagna di vaccinazione per questa categoria. Ma al sistema di prenotazione possono aderire anche gli over 80 che non si erano ancora registrati su Aria o non hanno ricevuto un appuntamento per il vaccino. Stessa situazione anche per il personale scolastico.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.