Vaccino anti-Covid nelle farmacie, nel bresciano si parte a fine aprile

Dal 12 aprile anche un corso online per la formazione. Il sistema di prenotazione resta quello regionale.

(red.) Dovrebbe partire entro la fine di aprile la campagna di vaccinazione all’interno delle farmacie bresciane dopo il protocollo d’intesa firmato dal ministero della Salute con la Federazione degli Ordini e le regioni. E nella nostra provincia sarebbero già 155 i farmacisti pronti e per i quali manca solo un corso online di formazione che potranno seguire dal prossimo 12 aprile. Il meccanismo prevede che siano le aziende sanitarie locali a distribuire le dosi alle varie attività.

E saranno i farmacisti aderenti a somministrarle all’interno di spazi adeguati, dentro le farmacie o esterne. Non ci sarà un medico e quindi in caso di reazione anafilattica potrebbe essere chiamato il 118. Per il resto, la prenotazione non cambia, tramite il sistema regionale e in base alle fasce d’età ritenute prioritarie.

Ma non potranno vaccinarsi all’interno delle farmacie i soggetti fragili o molto vulnerabili. Soddisfazione al coinvolgimento è stata espressa dal presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Brescia Francesco Rastrelli e dalla presidente di Federfarma Brescia Clara Mottinelli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.