Quantcast

Coronavirus, microbiologo Caruso: “La fine della pandemia entro il 2022”

In un'intervista al GdB il professore sottolinea anche che, grazie alla vaccinazione, si avrà un'estate più tranquilla.

(red.) Il nuovo coronavirus diventerà come una semplice forma di influenza e terminerà la sua ondata pandemica nel corso del 2022, mentre la campagna di vaccinazione anti-Covid da concludere entro l’estate ci proteggerà da una nuova ondata in arrivo il prossimo autunno. Sono le parole del presidente della Società italiana di Virologia, a capo del laboratorio di Microbiologia agli Spedali Civili di Brescia Arnaldo Caruso in un’intervista rilasciata al Giornale di Brescia.

Il professore sostiene, come molti cittadini ormai pensano, che il virus non scomparirà in modo definitivo, ma diventerà come la classica influenza contro la quale sarà necessario vaccinarsi ogni anno. E di conseguenza anche l’indice di mortalità tornerà su livelli normali. Secondo Caruso, la pandemia si esaurirà entro la fine del 2022 sfruttando la campagna di vaccinazione di massa a livello mondiale, ma già si presuppone che si andrà verso un’estate più tranquilla.

E bisogna anche aggiungere il fatto che l’arrivo della primavera inoltre e poi appunto dell’estate ridurranno le conseguenze dell’infezione come, appunto, succede ogni anno restando di più all’aria aperta. L’unico timore per il futuro, come dice il professore al quotidiano bresciano, riguarda le varianti innescate dal virus, ma sulle quali il mondo della scienza sta già ponendo attenzione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.