Quantcast

Coronavirus e scuola, manifestazione contro la Dad. “A Brescia contagio al 2%”

I dati dell'Ats di Brescia indicano la bassa incidenza dei casi di contagio. I luoghi del focolaio son quindi altri.

Più informazioni su

(red.) In tutto il territorio regionale lombardo le scuole di ogni ordine e grado sono chiuse da un mese, dallo scorso 24 febbraio, nel momento in cui proprio la Lombardia era passata da una zona arancione a quella rinforzata e infine alla zona rossa dal 15 marzo. Dopodomani, venerdì 26 marzo, anche nel bresciano si terrà la manifestazione di protesta a livello nazionale, rispettando le misure sanitarie, da parte degli studenti, dei genitori e del personale scolastico che chiederanno di riaprire le scuole e di stoppare la didattica a distanza.

Per quanto riguarda Brescia, l’appuntamento è alle 16 in piazza Vittoria in città. E a sottolineare come le aule di scuola non siano in realtà un teatro di focolai arrivano i dati dell’Ats di Brescia, riportati dal Giornale di Brescia. In pratica, i casi di contagio all’interno delle scuole sono stati nell’ordine del 2% su 150 mila studenti e relativi al periodo dall’inizio dell’anno scolastico a settembre fino ai primi di marzo.

Secondo l’Ats di Brescia, sono 4.055 gli studenti risultati positivi di oltre 800 scuole provinciali e pari a 3.400 classi e con 24 mila in quarantena e 800 circa del personale scolastico. Numeri che dimostrano come la fonte del contagio sia in realtà fuori dalle mura scolastiche, ma sembra nemmeno nel trasporto pubblico nel momento in cui si rispettava una capienza più ridotta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.