Quantcast

Vaccino anti-Covid in Lombardia, si estende la rete dei vaccinatori

Cooperative e Avis per la somministrazione. Fiducia dei cittadini nel loro governatore: Fontana terzultimo.

(red.) Nella giornata di ieri, mercoledì 17 marzo, la Giunta della Regione Lombardia ha approvato tre delibere proposte dall’assessore al Welfare Letizia Moratti per accordi con le strutture sanitarie e sociosanitarie private, con l’Avis e le Cooperative dei medici di medicina generale per la campagna di vaccinazione anti-Covid.

Si parla in tutto di 48 milioni di euro con cui le cooperative dovranno garantire due punti vaccinali con 150 dosi al giorno e con l’Avis che potrà somministrarle ai donatori e ai loro familiari. Nel frattempo sempre ieri l’istituto di statistica Swg ha diffuso una serie di dati sulla fiducia dei cittadini nei confronti dei loro governatori di Regione.

Al primo posto ci sono Luca Zaia per il Veneto, Stefano Bonaccini dell’Emilia-Romagna e Massimiliano Fedriga del Friuli Venezia Giulia. Solo terzultimo posto, invece, per Attilio Fontana in Lombardia, il cui indice di gradimento è passato dal 55% del 2019 al 33% del 2021.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.