Quantcast

Coronavirus, ricoverato l’ex campione di nuoto bresciano Giorgio Lamberti

L'ex campione del mondo è da una settimana al Civile. Si sente affaticato, debilitato ed è attaccato all'ossigeno.

(red.) Giorgio Lamberti, il bresciano 52enne ex campione del mondo nei 200 metri stile libero di nuoto, è ricoverato per il Covid in un letto del reparto di subintensiva all’ospedale Civile di Brescia. A svelare la sua situazione sono state le telecamere del Tg1 entrate nel massimo ospedale cittadino e riuscendo a carpire qualche parola dell’ex sportivo. Ex assessore allo Sport del Comune di Brescia, si trova al Civile da una settimana dopo che gli è stata riscontrata una forma di polmonite bilaterale da Covid-19.

Lui stesso, che si sente stanco, affaticato e debilitato e attaccato all’ossigeno, ha detto di non riuscire più a respirare mentre si trovava in casa ed è stato condotto con un’ambulanza al pronto soccorso. Qui ha trascorso alcuni giorni prima di finire ricoverato in un letto del reparto di Pneumologia.

Lamberti dice anche di essere alimentato solo con le flebo e ora più in grado di mangiare. E fa preoccupare considerando il fatto che il virus abbia debilitato un uomo di sport. E lui stesso, di fronte a quanto la pandemia stia colpendo il bresciano, chiede che venga chiuso tutto per limitare ogni forma di contagio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.