Quantcast

Massardi (Lega) a Girelli (Pd): “Basta attacchi, la lotta al Covid non è una battaglia politica”

(red.) “Sono fermamente convinto che la lotta al Covid19 non abbia colore politico”, afferma Floriano Massardi, vicecapogruppo in consiglio regionale per la Lega. “In Lombardia siamo ad oltre 400 mila operatori sanitari e 850 mila dosi già inoculate; gli over 80 cui è stato somministrato il vaccino sono oltre 130 mila. In complesso in Lombardia siamo al 70% di dosi di vaccino somministrate, perfettamente in media con il dato nazionale e, considerato che la nostra regione è la più popolosa d’Italia, siamo in cima, per distacco, in quanto a dosi effettivamente somministrate in tutta Italia”

“È inoltre già iniziata, con dati molto positivi, la campagna vaccinale degli insegnanti e degli operatori scolastici”, prosegue Massardi. “Non capisco proprio come sia possibile che, quando a livello nazionale la politica ha trovato il modo di remare nella direzione univoca della lotta al Covid, in Lombardia alcuni esponenti del Partito democratico e dei Cinque Stelle continuino nel loro operato denigratorio nei confronti del sistema sanitario lombardo. Anche in provincia di Brescia, la mia provincia, che più di altre in questo periodo sta subendo le drammatiche conseguenze della terza ondata pandemica, gli esponenti locali del Pd e dei grillini non perdono occasione per attaccare la Regione. Penso soprattutto al collega Girelli, che è stato chiamato a ricoprire il ruolo di commissario della Commissione di inchiesta sul Covid in Lombardia. Chi ricopre ruoli di questo livello dovrebbe assumere il profilo istituzionale che gli si confà, non utilizzare la propria posizione per amplificare il suo messaggio denigratorio contro la Lombardia”.

“Usare il virus per fare campagna elettorale”, conclude Massardi, “invece di mettere le proprie capacità e il proprio ruolo a disposizione della collettività per il bene comune, è una strategia infelice che condanno fermamente. Mi auguro questo atteggiamento possa cessare quanto prima e che si possa trovare, almeno in questo periodo così drammatico, la capacità di collaborare per il bene e la salute dei cittadini”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.