Quantcast

Coronavirus e ospedali, sono 940 i ricoverati nel bresciano. Variante spinge

Allerta 3 su 4 in Lombardia: diversi pazienti da Brescia vengono trasferiti agli ospedali di Bergamo e Cremona.

(red.) Continua a restare alta la pressione sugli ospedali bresciani a causa dei nuovi ricoveri di pazienti con sintomi da Covid-19. Attualmente nelle strutture ci sono 940 ricoverati che hanno contratto il virus e di cui 69 in terapia intensiva. Una situazione che sta inducendo a diversi trasferimenti di pazienti anche verso l’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e il Maggiore di Cremona. Per quanto riguarda i nuovi ricoverati, nelle strutture del Civile ieri, domenica 28 febbraio, sono stati 30, da aggiungere ai 18 sul lago di Garda e 23 tra la Poliambulanza e gli Istituti ospedalieri.

Proprio dal punto di vista delle strutture sanitarie, in Lombardia l’allerta ha raggiunto 3 su 4, portando gli ospedali a collaborare tra di loro, anche sul fronte delle rianimazioni. E a spingere verso i ricoveri è la variante inglese che ha colpito la maggior parte dei degenti che hanno avuto bisogno di essere portati al Civile. L’altra situazione complessa riguarda l’ospedale Mellini di Chiari dove a ieri, domenica, erano 104 i ricoverati, molti con la variante inglese e di cui anche giovani e famiglie.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.