Quantcast

Coronavirus, tamponi per studenti anche in farmacia. Quarantena a 14 giorni

Ci si può già prenotare sul sito e via app. Si parte domani: iniziativa rivolta agli studenti delle scuole superiori.

(red.) Per assicurare un tracciamento sempre maggiore e più largo dei casi positivi al contagio da Covid-19, nella rete delle realtà che possono sottoporre i tamponi entrano anche le farmacie che funzionano in regime mutualistico per gli studenti e per il personale scolastico docente e non docente. Infatti, al momento proprio le farmacie erano attive in regime privato dopo la prenotazione, ma a partire da domani, venerdì 26 febbraio, anche gli studenti delle scuole superiori e della formazione professionale, insieme al loro personale docente e non, potranno rivolgersi. Sono 57 le rivendite che aderiscono in provincia di Brescia dove la platea di studenti e personale può eseguire il tampone antigenico rapido attraverso il Servizio sanitario regionale.

Per poterlo fare, bisogna prenotarsi sul sito internet www.prenotasalute.regione.lombardia.it o con l’app Salutile e in questo modo le farmacie potranno già vedere sui loro gestionali la platea di aderenti. E proprio per quanto riguarda gli studenti, che attualmente sono costretti a fare lezione a distanza a causa della zona arancione rafforzata su tutto il bresciano, ci sono alcune novità sul rientro in classe. Infatti, uno studente risultato positivo deve fare la quarantena di 14 e non più di 10 giorni, oltre a un tampone molecolare che sia negativo e dopo almeno tre giorni senza sintomi.

Il tampone deve essere effettuato anche dai contatti di un caso positivo e anche in questo caso la quarantena deve durare almeno 14 giorni. Dal punto di vista dei tamponi, un’altra postazione dove effettuarli si è aggiunta all’Autoparco Brescia Est e rivolti ai camionisti. Al costo di 30 euro, con esito negativo e documentazione in mano, possono quindi raggiungere l’estero nel trasporto delle merci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.