Coronavirus a Brescia, altri 7 morti. “Effetti restrizioni in 2-3 settimane”

L'Ordine dei Medici di Brescia è tornato a ribadire la stanchezza e che gli operatori sanitari siano allo stremo.

(red.) I 901 nuovi casi positivi registrati in un solo giorno, quello di ieri, mercoledì 24 febbraio, indica come il territorio bresciano sia alle prese con la terza ondata del Covid-19. Non a caso l’intera provincia è stata posta in una zona arancione rafforzata a fronte di un numero che non era mai stato così alto, nell’arco di un giorno, dall’inizio della pandemia. E purtroppo si aggiungono anche altre vittime. Sono 7 i nuovi deceduti segnalati ieri dalle Ats e che porta il totale dei morti per o con la presenza del Covid a 3.513 a un anno di distanza dallo scoppio dell’epidemia.

Le ultime vittime sono un 85enne di Brescia, un 78enne di Bedizzole, una 70enne di Borgo San Giacomo, un 83enne di Calvisano, un 83enne di Mazzano, una 77enne di Rodengo Saiano e un 76enne di Trenzano. Nel frattempo sulla zona arancione rafforzata, ieri è intervenuto anche il direttore generale dell’Ats di Brescia Claudio Sileo sostenendo che gli effetti sulla curva dei contagi non si avranno prima di 2-3 settimane.

E sempre ieri l’Ordine dei Medici di Brescia è tornato a ribadire la difficoltà con cui gli operatori stanno lottando in prima linea. “Siamo stremati, ma continuiamo a lottare – ha detto il presidente Ottavio Di Stefano – siamo stanchi e le misure restrittive secondo noi erano indispensabili, stavamo andando fuori tempo o forse non so se ci siamo già andati. Dobbiamo mantenere alta la guardia nei focolai nelle zone dove si manifesta la presenza soprattutto con infezioni della variante inglese, bisogna intervenire chirurgicamente chiudendo facendo i tamponi e vaccinando”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.