Coronavirus: scendono i positivi, ma troppe vittime

Il tasso di positività cala in Lombardia e resta stabile in Italia. 61 i morti nella nostra regione e 311 a livello nazionale. Due nel Bresciano.

Più informazioni su

(red.) Sabato 13 febbraio i nuovi positivi al coronavirus in Lombardia sono stati 2.277 (venerdì erano 2.526), a fronte di 40.978 tamponi effettuati (erano 38.465). Il tasso di positività si è quindi abbassato al 5,5% (era 6,5%). I morti sono 61 (erano 47), e portano il totale dei decessi dall’inizio della pandemia a quota 27.760. Due le vittime nel Bresciano: una donna di 100 anni in città e un 53enne a Borgosatollo.
I malati ricoverati in terapia intensiva sono 365 (+6), mentre le persone allettate in reparti non intensivi sono 3.574 (-9).

A livello nazionale sabato 13 si sono segnalati 311 decessi (erano 316 venerdì) e 13.532 nuovi casi (contro 13.908). Sono stati 305.619 i tamponi effettuati (venerdì 305.619), con un tasso di positività rispetto ai nuovi casi che scende di pochissimo al 4,4% dal 4,5% di venerdì. Dall’inizio della pandemia le vittime ufficiali del Covid in Italia sono state 93.356.

I nuovi casi lombardi divisi per provincia:
Milano: 571 di cui 254 a Milano città;
Bergamo: 172;
Brescia: 481 (erano 579);
Como: 177;
Cremona: 46;
Lecco: 68;
Lodi: 38;
Mantova: 109;
Monza e Brianza: 209;
Pavia: 128;
Sondrio: 37;
Varese: 184.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.