Coronavirus a Brescia, altri 8 morti. Nuovi positivi sempre più giovani

1 su 5 dei 579 nuovi casi positivi sono minorenni e un decimo dai 18 ai 24 anni. Colpa delle varianti contagiose.

(red.) Dal consueto bollettino quotidiano diffuso anche nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 12 febbraio, dalla Regione Lombardia sul fronte del contagio da Covid-19 emergono degli elementi particolari che riguardano la nostra provincia di Brescia. In primis, purtroppo, continuano a registrarsi vittime. Ieri ne sono state conteggiate altre 8, anche se in realtà i decessi sono sopraggiunti nei giorni precedenti.

Si tratta di due donne e sei uomini: quattro le vittime a Brescia città di cui un 93enne, una 88enne, un 84enne e un 76enne, poi un 82enne di Borgosatollo, un 91enne di Manerba del Garda, una 90enne di Villa Carcina e un 82enne di Bedizzole. Un dato che porta il numero di vittime totali al momento a 3.425 tra il territorio dell’Ats di Brescia e quello della Valcamonica.

Ma c’è anche un altro dato da segnalare. Nella giornata di ieri è emerso che tra i 579 nuovi casi positivi in provincia, un quinto sono minorenni e un decimo sono poco più che maggiorenni. Questo è il segno che le varianti, che colpiscono anche i più giovani, si stanno diffondendo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.