M5S: contestazione di Fontana in consiglio regionale

(red.) Si è svolta questa mattina a Milano una dura contestazione al presidente della Lombardia Attilio Fontana da parte M5S Lombardia, con ripetute interruzioni della seduta del consiglio regionale. Gli esponenti del M5S hanno esposto in aula cartelli con lo slogan: “Verità per la Lombardia”.

“Il tempo delle bugie è finito: in consiglio abbiamo portato la richiesta di verità che è di tutti i cittadini”, ha detto Massimo De Rosa, capogruppo del M5S Lombardia. “Gli errori di questa amministrazione hanno danneggiato migliaia di aziende e centinaia di migliaia di lavoratori e le loro famiglie. E peggiorato il quadro sanitario generale. Il centrodestra dovrà rimborsarli uno per uno”.

Protesta M5S Regione Lombardia 26-1-21

“A Fontana non sono bastati gli errori inauditi nella gestione dell’emergenza, gli sbagli plateali negli acquisti dei vaccini e sulle Rsa e gli svarioni comunicativi”, prosegue De Rosa. “In un momento di grandi rinunce e difficoltà, questa maggioranza ha sbagliato e poi mentito ai lombardi per coprire i propri errori costringendoli a sacrifici inutili e a chiusure non necessarie. La Lombardia del centrodestra è malata. Le dimissioni di Fontana sono solo il primo passo per garantirle una cura e un futuro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.