Coronavirus: a Brescia 436 contagi, in Lombardia 2.234 e 55 morti

A livello nazionale si segnalano 14.078 i nuovi casi su 267.567 tamponi processati.

(red.) Resta alta l’attenzione sul coronavirus in Lombardia. Giovedì 21 gennaio i nuovi contagi sono 2.234 (erano  1.876), a fronte di 37.713 tamponi effettuati (erano 38.593). Il tasso tra positivi e test si è attestato al 5,9% (4,8%). Resta alto il numero dei morti, 55 (66), che porta il totale dei decessi da inizio pandemia a quota 26.460. I malati ricoverati in terapia intensiva sono 411 (-17), mentre le persone  allettate in reparti non intensivi sono 3.644 (-6).
A livello nazionale si segnalano 14.078 i nuovi casi su 267.567 tamponi processati. 524 morti e tasso di positività al 4,8%. 

 

 I nuovi casi per provincia:
Milano: 544 di cui 248 a Milano città;
Bergamo: 106;
Brescia: 436 (erano 373) In questi giorni agli spedali civili di Brescia si mantiene ancora sostanzialmente stabile il numero di pazienti ricoverati covid positivi. Oggi sono 248, di cui 29 in terapia intensiva. La percentuale dei pazienti positivi ricoverati di provenienza bresciana rimane invariata e supera il 90%;
Como: 202;
Cremona: 83;
Lecco: 102;
Lodi: 62;
Mantova: 132;
Monza e Brianza: 85;
Pavia: 123;
Sondrio: 60;
Varese: 223.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.