Vaccino anti-Covid, via libera anche a Moderna. 15 mila dosi a Brescia

La quantità destinata alla nostra provincia è stata rivelata dal Giornale di Brescia. Oggi attesa anche l'Aifa.

(red.) Dalla giornata di ieri, mercoledì 6 gennaio, per tutta l’Unione Europea c’è la disponibilità ufficiale di un secondo vaccino contro il Covid-19. E’ quello prodotto da Moderna per il quale proprio ieri l’Agenzia europea dei medicinali (Ema) ha dato il via libera alla messa in commercio. Una notizia sicuramente positiva dopo che era già stato approvato il vaccino della Pfizer-Biontech, quello che si sta somministrando in questa prima fase anche in Italia e ovviamente in Lombardia e nel bresciano.

Per quanto riguarda Moderna, oggi, giovedì 7 gennaio, dovrebbe arrivare il via libera anche dall’Aifa, l’agenzia italiana del farmaco per autorizzare l’immissione ogni settimana fino a marzo. Secondo quanto risulta al Giornale di Brescia, in provincia di Brescia dovrebbero arrivare 15 mila dosi del prodotto.

Ma l’attesa maggiore in Italia è per l’approvazione da parte dell’Ema del vaccino prodotto da Oxford e Astrazeneca che il nostro Paese ha acquistato in 40 milioni di dosi prevedendo il loro arrivo entro giugno. I tempi di approvazione al momento sono slittati almeno a febbraio e quella fornitura sarebbe fondamentale per consentire al 70% degli italiani, circa 42 milioni, di vaccinarsi entro l’estate e raggiungere l’immunità di gregge.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.