Coronavirus, DM dona 15 respiratori in Europa. 2 alla Poliambulanza

La struttura bresciana, unica in Italia, ha ricevuto i due dispositivi da usare in Anestesia e Rianimazione.

(red.) Negli ultimi giorni del 2020 la divisione italiana della società tedesca DM ha donato alla Poliambulanza di Brescia due respiratori che saranno utili per la gestione e la cura dei pazienti dell’ospedale lombardo. I due respiratori – si legge in una nota della Fondazione – sono già operativi presso la struttura sanitaria aiutando concretamente medici e infermieri nello svolgimento del loro lavoro. DM, la più grande catena commerciale europea di prodotti per la cura della persona e della casa, ha deciso di contribuire attivamente alla lotta al Covid-19 anche in Italia donando due respiratori per anestesia e rianimazione.

La scelta è ricaduta sulla Fondazione Poliambulanza di Brescia, istituto ospedaliero d’eccellenza in Italia, che in questo anno molto complicato, ha messo a disposizione un numero via via crescente di posti letto in terapia intensiva e ha riconvertito interi reparti per ospitare pazienti affetti da Covid-19 o con sintomatologia sospetta. “Per questa donazione abbiamo pensato alla Lombardia poiché sin da subito si è rivelata la regione più colpita e in particolare il bresciano è stato pesantemente messo a dura prova già in primavera. Purtroppo, ancora oggi l’emergenza continua a essere alta in tutta la regione – dice Benjamin Schneider, direttore Marketing e Acquisti di Dm Italia – abbiamo perciò deciso di donare 15 respiratori in Europa di cui due, per un valore di oltre 36 mila euro, sono stati destinati alla Fondazione Poliambulanza di Brescia. Siamo fiduciosi che i nuovi dispositivi medici possano essere di aiuto nel lavoro di medici e infermieri, che ogni giorno combattono per salvare vite umane”.

“Siamo grati a DM Italia per questa attenzione alla nostra struttura, fin dalla prima ora al fianco del suo territorio nella gestione della pandemia – dice Valerio Marcellino direttore amministrativo dell’ospedale bresciano – la Fondazione Poliambulanza, ospedale privato e accreditato SSN, si è reso immediatamente disponibile ad accogliere pazienti provenienti da tutta la Lombardia, riorganizzando l’intera attività in funzione dei bisogni crescenti derivanti dalla prima e dalla seconda ondata di Covid-19.

Abbiamo organizzato i flussi di entrata/uscita per gli utenti, diviso le aree con colorazioni diverse (verde per il No Covid Area e rosso per il Covid Area) e sanifichiamo quotidianamente tutti gli spazi. L’ingresso è caratterizzato da un accesso con termoscanner e solo gli utenti che afferiscono ai percorsi di cura hanno accesso ai reparti e agli ambulatori. Tutto per garantire la massima sicurezza a chi frequenta i nostri spazi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.