Coronavirus: a Brescia 12 vittime. Il Civile parte con 120 vaccini

Domenica l'inizio della campagna in città. Lunedì e il 7 gennaio nelle altre strutture. Preoccupa la percentuale tra test e contagi che è dell'11,9% in Lombardia, ma del 17,6% a livello nazionale.

(red.) Sabato 2 gennaio ci sono state 12 nuove vittime del coronavirus nel Bresciano. Sono di Barghe, Brescia, Carpenedolo, Concesio, Gardone Riviera, Gardone Valtrompia, Lograto, Manerbio, Rodengo Saiano,  Sarezzo, Vestone e Villanuova sul Clisi. Nella nostra provincia i decessi ufficiali sono 3.125 dall’inizio della pandemia: 2900 nell’Ats Brescia e 225 in Vallecamonica.
Intanto questa mattina di domenica si apre ufficialmente a Brescia la Fase 1 della campagna vaccinale anti Covid all’ospedale Civile cittadino con le prime 120 vaccinazioni previste dopo le 80 del V-day di domenica scorsa.
Nel resto d’Italia la vaccinazione non fila come dovrebbe (il confronto con gli altri Stati europei è impietoso) e anche la Lombardia è al centro delle polemiche perché sta marciando a un regime ridotto rispetto alle altre regioni, guidate dal Lazio e dall’Umbria. C’è carenza di siringhe e di personale da dedicare alle somministrazioni ed è stata chiesta la disponibilità ai medici in pensione.  Su 469.950 dosi consegnate all’Italia da Pfizer-Biontech, ne sono state finora somministrate circa 52 mila.
Nella prima ondata sono 50 mila le dosi destinate alla nostra provincia e di queste 19.810 verranno inoculate entro febbraio dalla Asst Spedali Civili.

Lunedì 4 gennaio toccherà alle altre strutture pubbliche scelte come poli regionali e il 7 gennaio le vaccinazioni partiranno anche nelle strutture private accreditate. I primi vaccinati saranno gli operatori sanitari e sociosanitari: sono circa 7 mila quelli che hanno dato sinora la propria disponibilità. Il ritmo per gli Spedali Civili, compreso il presidio di via Morelli  sarà di vaccinare tra i 300 e i 500 operatori al giorno.
Nell’Asst del Garda sono previsti tre punti vaccinali negli ospedali di Desenzano, Gavardo e Manerbio: si inizierà lunedì con 60 vaccinazioni al giorno in ogni presidio, per poi arrivare a 70-80.
La Poliambulanza inizia il 7 gennaio garantendo la vaccinazione di almeno 1.000 persone a settimana.

Sabato i nuovi positivi della Lombardia sono stati 1.402 (erano 3.056) con 226 positivi nel Bresciano, a fronte di 11.758 tamponi processati (25.467). La percentuale tra test e contagi è dell’11,9% (11,9%) de i decessi complessivi nella regione sono stati 78 (80), portando il totale dei morti a causa della pandemia a quota 25.281. A livello nazionale è andata ancora peggio con il tasso di contagio al 17,6% dovuto ai 11.831 nuovi casi di coronavirus a fronte di 67.174 tamponi effettuati. Le vittime sono state 364, per un totale di 74.985 dall’inizio del riconoscimento ufficiale della pandemia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.