Boom del tasso di contagio: 17,6% in Italia (11,9% in Lombardia)

Crolla il numero di tamponi effettuati e quindi si abbassa anche il dato dei nuovi contagi. I morti restano alti. Ma preoccupa la percentuale.

Più informazioni su

(red.) Nella giornata di sabato 2 gennaio 2021 sono stati 1.402 i nuovi casi di Covid-19 in Lombardia, contro i 3.056  di venerdì, a fronte di 11.758 tamponi analizzati (erano 25.467). Il tasso di positività è rimasto invariato all’11,9%.
I decessi sono rimasti alti,  78 (contro 80 di venerdì), che portano a 25.281 il numero complessivo delle vittime ufficiali da coronavirus dall’inizio della pandemia umentano i pazienti in terapia intensiva a 491 (+4) e calano quelli negli altri reparti non intensivi a 3.293 (-59).

A livello nazionale sono stati 11.831 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia sabato 2 gennaio (erano 22.211 venerdì), con 67.174 tamponi effettuati (contro i precedenti 157.524). Le vittime sono 364 (462), per un totale di 74.985. Se i valori assoluti sono in calo rispetto a venerdì a causa del minore numero di tamponi effettuati, il tasso di contagio (rapporto tra test effettuati e nuovi positivi) è balzato verso l’alto di quasi tre punti, passando dal 14,1% di venerdì al 17,6% di sabato.

Ecco il dato provincia per provincia in Lombardia: 596 a Milano di cui 163 in città, 101 a Bergamo, 226 a Brescia (erano 462), 28 a Como, 46 a Cremona, 69 a Lecco, 16 a Lodi, 55 a Mantova, 131 a Monza e Brianza, 49 a Pavia, 11 a Sondrio e 72 a Varese.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.