Quantcast

Maltempo e Coronavirus, ritardo per le 470 mila dosi dalla Pfizer

Dovevano arrivare ieri, ma la neve ha fermato spostamenti. Rassicurazioni: arriveranno tra domani e il 31.

(red.) Dopo il V-Day europeo che domenica 27 dicembre ha visto tutta Europa, Italia (e Brescia) compresa, iniziare a somministrare le prime vaccinazioni anti-Covid, ora c’è il rischio di qualche ritardo nella nuova distribuzione da parte di Pfizer, la prima che sta inviando le dosi dopo aver ricevuto la validazione. Il colosso farmaceutico con produzione in Belgio aveva annunciato un carico di 470 mila dosi già a partire da ieri, lunedì 28. Ma a causa del maltempo e della neve, tutto sarebbe slittato almeno di un giorno.

Compresa la Lombardia, quindi anche la nostra provincia, dove di quel carico sono destinate nella nostra regione fino a 65 mila dosi. In ogni caso, dovrebbero partire entro domani, mercoledì 30 dicembre, per arrivare a destinazione entro giovedì 31. Questo è quanto la società ha comunicato al commissario straordinario all’emergenza Domenico Arcuri.

La differenza è che rispetto alle prime dosi simboliche portate a Roma e da lì distribuite, in questo caso è la stessa Pfizer a portarli nei 203 siti di somministrazione in tutta Italia. Per questo motivo, i prefetti e i Comitati provinciali per l’ordine pubblico e la sicurezza saranno chiamati a organizzare i servizi di scorta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.