Coronavirus a Brescia, zero decessi per Ats e uno in Valcamonica

Era il 3 novembre quando Ats di Brescia non registrava vittime. Tamponi rapidi anche nelle farmacie di Gussago.

(red.) Nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 28 dicembre, incrociando i dati tra quelli diffusi attraverso il bollettino quotidiano diffuso dalla Regione Lombardia sul fronte del contagio da Covid-19 nel bresciano e i numeri dell’Ats di Brescia è emersa almeno una notizia più soddisfacente. Infatti, nel territorio bresciano gestito dall’Agenzia di Tutela della Salute non si sono registrati nuovi decessi: è la prima volta dopo lo scorso 3 novembre. Tuttavia, si è registrato un deceduto in Valcamonica che porta il totale in provincia a 3.101.

Bisogna però anche capire se i numeri siano ridotti per la reale situazione, oppure per i rallentamenti in questo periodo di feste. Nel frattempo, sul fronte dei test diagnostici e tamponi sono giunte alcune novità che riguardano la provincia di Brescia.

Infatti, i tamponi rapidi possono essere effettuati anche nelle farmacie di Gussago e lo si potrà fare anche al centro commerciale di Mazzano. Si tratta di test abbastanza affidabili e che consentono di capire nell’arco di una ventina di minuti se si possa essere positivi al Covid. In quel caso, sarà comunque necessario anche un tampone molecolare per confermare l’eventuale contrazione del virus.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.