Coronavirus, per tre giorni anche Brescia torna in zona arancione

Da oggi fino a mercoledì si può tornare a muoversi liberamente in paese. Possono anche riaprire tutti i negozi.

(red.) Dopo quattro giorni, tra la vigilia, il Natale e il fine settimana appena trascorso fino a ieri, domenica 27 dicembre, anche nel bresciano come nel resto d’Italia arrivano tre giorni da zona arancione. Da oggi, lunedì 28 fino a mercoledì 30 dicembre – lo sarà anche il 4 gennaio – ci si potrà tornare a muoversi liberamente in tutto il proprio territorio comunale dalle 5 alle 22.

Si potrà anche andare a fare visita ai parenti e amici fuori dal proprio Comune ma non più di due persone e con la novità di poter spostarsi, per un massimo di 30 km, dai paesi sotto i 5 mila abitanti per raggiungere e fare visita ai familiari, ma non verso i capoluoghi di provincia. Potranno anche riaprire i negozi di solito chiusi in zona rossa, mentre i bar e i ristoranti dovranno restare chiusi fino al 6 gennaio e possono comunque svolgere il servizio d’asporto e a domicilio.

Dopo questi tre giorni di zona arancione, si tornerà “rossi” il 31 dicembre, così come Capodanno e il 2 e 3 gennaio in quanto fine settimana. Tra il 31 dicembre e l’1 gennaio il coprifuoco sarà allungato fino alle 7 del mattino di Capodanno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.