Quantcast

Vaccino anti-Covid, prime 1,8 milioni di dosi in Italia. 50 mila a Brescia

Ieri presentata la maxi campagna di vaccinazioni. In Lombardia le dosi più massicce: saranno 305 mila.

(red.) Da ieri, mercoledì 16 dicembre, si sa finalmente con certezza come sarà sviluppato il maxi piano di vaccinazioni anti-Covid in tutta Italia, quindi anche in Lombardia e nella nostra provincia di Brescia. Il commissario straordinario all’emergenza Domenico Arcuri ieri ha presentato la campagna nell’ambito della Conferenza Stato-Regioni e ora si attende solo il via libera, previsto tra lunedì 21 e mercoledì 23 dicembre, da parte prima dell’Agenzia Europea dei Medicinali (Ema) e poi da quella italiana del farmaco (Aifa) per l’autorizzazione e la distribuzione.

Si inizierà già prima di Capodanno, ma si parla solo di alcune migliaia, tra cui anche dei testimonial. La campagna vera e propria partirà all’inizio di gennaio quando in Italia arriveranno le prime 1,8 milioni di dosi della Pfizer. Ed è già stata definita anche la prima distribuzione di queste dosi, con la Lombardia, regione più colpita, che riceverà 305 mila dosi, più delle altre. E alle stesse regioni arriveranno anche le indicazioni su come farle somministrare. Dopo le 1,8 milioni di dosi, dalla Pfizer ne arriveranno altre 2,5 milioni a distanza di alcune settimane. E come è ormai noto, ciascuno di quelli che aderirà alla vaccinazione dovrà sostenere anche il richiamo a distanza di tre settimane.

Come si muoverà Brescia? Il direttore generale dell’Ats Claudio Sileo, nelle dichiarazioni riportate dal Giornale di Brescia, parla delle prime 50 mila dosi che potranno essere somministrate già a partire dai primi di gennaio. In primis saranno sottoposti i medici e infermieri, gli operatori e ospiti nelle case di riposo che saranno raggiunte con strutture mobili. Nel momento in cui arriveranno anche le altre dosi si punterà sugli over 85, i cittadini tra i 60 e 80 anni e i lavoratori dei servizi essenziali. In seguito anche tutti gli altri. Come stabilito, il carico di vaccini raggiungerà 300 punti in tutta Italia e, per quanto riguarda il bresciano, arriveranno tramite la Lombardia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.