Girelli: “Sì a mozione Pd. Rimborso ai cittadini fragili che hanno pagato il vaccino”

(red.) I cittadini fragili che, pur avendo diritto a ricevere il vaccino antinfluenzale gratuitamente sono stati costretti a rivolgersi ai centri privati per proteggersi, otterranno il rimborso grazie alla mozione Pd approvata oggi, 1 dicembre 2020, dal consiglio regionale. “In questo modo rimediamo alle mancanze targate Regione Lombardia”, commenta il consigliere regionale del Pd Gianni Girelli. “In questo momento di emergenza sanitaria la vaccinazione antinfluenzale è fondamentale, sia per la tutela della salute dei cittadini, sia per semplificare la diagnosi tra i pazienti affetti da Covid o da influenza stagionale”.

“La Regione però”, prosegue Girelli, “non ha rispettato i tempi: i vaccini infatti, per gli errori di approvvigionamento, sono introvabili nonostante le ultime due gare bandite in extremis – la dodicesima, andata a vuoto, è stata indetta il 27 novembre scorso, mentre la tredicesima è stata aperta ieri e si chiuderà domani. Come ovvio, questa disorganizzazione ha avuto come conseguenza, vista la quasi totale impossibilità di fare il vaccino gratuitamente, il ricorso al privato – con prezzi che variano dai 50 ai 70 euro, ovvero cinque volte il costo del servizio pubblico”
“Da parte nostra- conclude Girelli – vigileremo perché la giunta vari al più presto, dati i tempi stretti della campagna vaccinale, una delibera che renda di fatto operativo l’impegno assunto oggi in aula”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.